2.11 L'approvvigionamento energetico per le funzioni durante l'ontogenesi

Struttura dispendio energetico giornaliero
A differenza del metabolismo basale, che è il livello minimo di dispendio energetico del corpo, il dispendio energetico giornaliero comprende la somma di tutte le spese associate alla realizzazione delle varie funzioni del corpo: trasformazione dei prodotti alimentari e la digestione, la termoregolazione e l’attività muscolare sono le maggior parte delle funzioni di consumo di energia.
Purtroppo, non vi sono dati scientifici sul valore energetico dell’attività mentale.

Fig. 1. cambiamenti Age in contributo dei vari organi e tessuti nella struttura del metabolismo basale umana (Holliday, 1971; Kornienko, 1979)

gamma di funzioni
Vari tessuti corporei possono modificare la loro attività metabolica in misura diversa, che vanno dal riposo alla massima attività funzionale. Essa dipende dall’organizzazione dei percorsi metabolici nelle cellule che formano il tessuto corrispondente.
Sulla base di contenuti e dati di attività di fermento di energia vitale in tessuti del corpo, Demin (1983) ha calcolato i valori ipotetici di attività metabolica minima e massima per il fegato, il cervello e i muscoli di un giovane (Fig. 4). Come visibile in fig. 3, i muscoli hanno sia il più alto potenziale per l’attività metabolica e la gamma di funzioni più ampia. Va notato che il livello massimo di attività funzionale avviene attraverso i processi metabolici anaerobici, non limitata dalle possibilità di ossidazione mitocondriale. Il valore gamma funzionale dei vari tessuti può essere influenzato in modo diverso a seconda dell’età. Secondo Demin (1983), questo valore per il cervello è al suo apice durante l’infanzia; per il fegato rimane più o meno la stessa in tutti i periodi di ontogenesi postnatale; per i muscoli scheletrici aumenta considerevolmente dalla nascita alla fine della pubertà.
Fig. 2. caratteristica comparativa della gamma funzionale in vari tessuti del corpo umano (calcolo per un giovane) (Demin, 1985)

L’intensità delle funzioni del corpo in un bambino sono molto più alte di un adulto. Il tasso di metabolismo basale dei bambini è 1,5-2 volte superiore, ma il livello massimo di attività è notevolmente inferiore a quello di un adulto. Questo si traduce in una gamma di funzioni minore.
L’elevata intensità del metabolismo energetico nei bambini diventa particolarmente evidente quando si guarda al fatto che il corpo del bambino reagisce con maggiore intensità per un impatto uguale al potere, dimostrando una maggiore labilità dei sistemi autonomici e dei processi metabolici. Queste differenze sono ben note, quando si parla di attività muscolare (Åstrand 1952; Kornienko et al, 2000). Il fatto che simili differenze sono evidenti nelle reazioni metaboliche ad altri carichi funzionali, in particolare carico di cibo, è meno noto.
In conclusione, possiamo dire che la produzione di energia nei bambini ha un diverso profilo fisiologico e si hanno cambiamenti nel momento in cui passano alla fase della pubertà, anche dal punto di vista ormonale. La capacità di recupero dei bambini è maggiore di quella degli adulti, infatti, la risintesi della fosfocreatinapost esercizio è più veloce, il consumo di ossigeno, la frequenza cardiaca, i livelli di metaboliti e la sensazione di dolore diminuiscono più velocemente nel post esercizio. La differenza fondamentale tra i bambini e gli adulti è che i bambini si affidano maggiormente al metabolismo aerobico, ciò che può essere spiegato da una maggiore capacità ossidativa, combinata con una maggiore prevalenza di fibre a contrazione lenta nel periodo pre-pubertà. Il sistema anaerobico matura durante il periodo della pubertà, e di conseguenza sono in grado di affrontare un’attività motoria con un’intensità più alta. Tenendo conto di queste caratteristiche fondamentali, i programmi che si concentrano esclusivamente sullo sviluppo del sistema glicolitico dovrebbero essere evitati fino a dopo la pubertà.


Per tornare alla tua Bacheca clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *