2.5 Il Sistema Nervoso

La neurofisiologia è un settore specialistico della fisiologia che studia il sistema nervoso centrale e periferico e il loro funzionamento. È un ramo fondamentale che ogni coach/personal trainer deve conoscere, poiché capire i meccanismi che controllano il movimento del corpo aiuta a creare programmi di allenamento adeguati e soprattutto si riesce a consigliare agli atleti/allievi come migliorare il loro movimento.Nell’ultimo decennio la ricerca nell’ambito della neurofisiologia ha portato maggiori conoscenze sugli schemi motori, sulla stabilità e sull’equilibrio del nostro corpo; poiché tutto il movimento è controllato dall’azione del sistema nervoso sul sistema muscolare.  Queste caratteristiche negli sport d’élite sono fondamentali per rendere i loro movimenti più veloci, più precisi e più coordinati.
STRUTTURA DI BASE DEL SISTEMA NERVOSO
Finora abbiamo evidenziato come le proprietà e l’architettura del muscolo, e come gli angoli dipennazione contribuiscano alla produzione di forza nel muscolo umano; ma è altrettanto importante capire l’importanza del sistema nervoso e dei neuroninella produzione di forza muscolare.L’elemento base, quello fondamentale, del sistema nervoso sono i neuroni. Sono cellule nervose, hanno una struttura simile a quella delle altre cellule del corpo umano, ma hanno anche funzioni aggiuntive grazie agli assoni e ai dendriti. I dendriti portano informazioni al corpo della cellula nervosa, mentre gli assoni le trasferiscono dal corpo cellulare ad un altro neurone. I neuroni funzionano tramite sinapsi e speciali neurotrasmettitori; comunicano tra di loro attraverso l’uso di potenziali d’azione.

neurone

Il sistema nervoso si “divide” in 2 strutture:
Il Sistema Nervoso Centrale (SNC): costituito dal cervello e dal midollo spinale, e può essere paragonato al centro di comando del corpo umano. Il suo ruolo è quello di rilevare le informazioni dai nostri sensi, elaborarle e rispondere in modo appropriato. Il midollo spinale è ilmezzo responsabile per la trasmissione di segnali tra il cervello e le altre parti del corpo, ed è anche responsabile di azioni riflesse. Il ruolo del cervello è quello di elaborare le informazioni sensoriali che riceve e,consciamente o inconsciamente, coordinare la risposta del corpo. Ma il SNC non funziona da solo, ha bisogno del Sistema Nervoso Periferico, che è il mezzo tramite il quale arrivano input e partono output dal midollo spinale alla periferia del corpo.Nella figura seguente sono mostrati i componenti del SNC ingiallo e del SNP in azzurro:
Ma attenzione, devi sapere che se un nervo all’interno del sistema nervoso centrale è danneggiato, l’intero neurone degenera fino al SNP; mentre se viene danneggiato un nervo del sistema nervoso periferico, le sue fibre possono ricrescere dal tronco vecchio del nervo danneggiato. Questo dimostra l’importanza vitale del SNC nel funzionamento del nostro corpo. 
Il sistema nervoso periferico (SNP)

Il SNP collega il sistema nervoso centrale alle estremità del corpo, ovvero abraccia, gambe, mani e piedi, ed è composto da due tipi specifici di neuroni:
Afferenti: son quelli che ricevono informazioni da parte dei nostri organi sensoriali ad esempio gli occhi, e portano l’input al sistema nervoso centrale.
Efferenti: son quelli che inviano gli impulsi dal sistema nervoso centrale ai nostri arti e organi, dando vita ad una risposta che genera movimento.
Di seguito viene illustrato quanto appena detto.
A sua volta il sistema nervoso periferico si divide in:
Sistema Nervoso Somatico (SNS): gestisce i movimenti coscienti, cioè quelli sotto il controllo volontario, mediante l’elaborazione di stimoli esterni come la vista e il suono. Questi input stimolano un impulsonervoso per creare movimento nei muscoli scheletrici. Quindi è composto da nervi efferenti che stimolano la contrazione muscolare.

Sistema Nervoso Autonomo (SNA): è costituito da nervi che collegano il sistema nervoso centrale a polmoni, cuore, vescica, stomaco, intestino ed organi riproduttivi. Mentre la maggior parte delle azioni sotto il controllo del SNA sono involontarie (controllate dal subconscio), alcune azioni, come la respirazione possono essere controllate coscientemente.Il SNA è composto da 3 sottosezioni:
Sistema nervoso simpatico: questo è il sistema responsabile della scelta “lotta” o “fuggi” come risposta del corpo durante situazioni di stress: in situazioni competitive ad alta eccitazione questo sistema viene attivato notevolmente.Sistema nervoso parasimpatico: questo sistema funziona durante situazioni meno stressanti e lavora insieme al SNS. Il suo ruolo è quello di mantenere l’omeostasi delle funzioni del corpo e dei sistemi di base, come la frequenza cardiaca dei nostri atleti.Sistema nervoso enterico: è il sistema che innerva i visceri: pancreas, cistifellea, tratto gastrointestinale etc… quindi è quello che controlla la digestione.
L’immagine qui sopra mostra le diverse componenti del sistema nervoso simpatico e parasimpatico.


Per tornare alla tua Bacheca clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *