IGF-1: Perchè è così importante?

Mi hai sentito spesso parlare di ipertrofia e di crescita muscolare relativamente a programmazioni di allenamenti e volumizzazione muscolare;

Ti ho svelato i segreti per crescere e le strategie per diventare più grosso, ma sto per dirti qualcosa che non ti avevo ancora detto:

L’IPERTROFIA NON È SOLO BODYBUILDING!

igf-1 e ipertrofia

In biologia l’ipetrofia è essenzialmente un aumento di volume di un organo o di un tessuto, consecutivo ad un aumento di volume degli elementi cellulari che li costituiscono.

Lo sapevi che è stata dimostrata una correlazione tra l’atrofia muscolare in soggetti di età geriatrica e il decremento dell’IGF-1?

previous arrowprevious arrow
next arrownext arrow
Shadow
Slider

Ma soprattutto sai cos’è esattamente l’IGF-1?

L’insulin-like growth factor 1, definito anche come mediatore cellulare del GH, è una sostanza peptidica a basso peso molecolare, secreta principalmente dall’ipofisi e dal fegato, che ha la capacità di mediare l’azione ormonale del GH.

Si presenta sotto tre isoforme: Ea, Eb e Ec. Le prime due sono isoforme sistemiche ad azione endocrina, mentre l’isoforma Ec, definita anche MGF1 (fattore di crescita meccanico), rappresenta quella muscolare con azione autocrina e paracrina e, cosa importante, viene stimolata da fattori strettamente meccanici.

Saprai bene che il sistema GH/IGF-1 assume un ruolo fondamentale nella crescita dell’essere umano, soprattutto nel periodo dell’infanzia e dell’adolescenza. Con l’avanzare dell’età succede che questo sistema viene alterato da alcune modificazioni che coinvolgono la corteccia cerebrale e i settori ipotalamico, ipofisario ed epatico. In particolare a livello dell’ipotalamo si presenta uno squilibrio a livello dei neurotrasmettitori, con una prevalenza di quelli inibenti la produzione di GHRH e una riduzione delle sostanze capaci di stimolare quest’ultimo.

Le conseguenze sono varie a vanno da un aumento della somatostatina a una mancanza del picco notturno di secrezione del GH, da una riduzione dei recettori a livello dell’ipofisi per il GHRH a un importante calo della produzione di IGF-I ecc.

Il legame tra sarcopenia e attività dell’IGF-I è abbastanza stretto. La produzione locale di IGF-I riveste un ruolo importante nella crescita muscolare. Alcuni studi dimostrano che la produzione delle due isoforme muscolari dell’IGF, l’IGF-Ea e l’IGF-Ec, viene indotta da uno stimolo meccanico sul muscolo attraverso la stimolazione di cellule satellite fra lamina basale e sarcolemma delle fibre muscolari. Il suddetto stimolo meccanico è di tipo proliferativo e induce ipertrofia muscolare rendendo disponibile un maggior numero di nuclei nei miotubi.

Rispetto allo studio citato in precedenza, ne sono stati fatti altri successivamente e a sostegno dei primi, che hanno dimostrato il coinvolgimento indirettamente proporzionale dell’IGF-1 nei processi di proteolisi.

Ciò che voglio passarti è che le strategie per l’ipertrofia, oltre ad essere tante, sono anche da indirizzare a vari obiettivi. Non pensare all’ipertrofia solo relativamente ai bodybuilder e al mondo del fitness, ma pensa a quanti vantaggi potresti ottenere, seguendo gli stessi principi di base, con soggetti di età geriatrica che soffrono per atrofia muscolare, o con soggetti affetti da malattie che colpiscono in modo diretto o meno i muscoli.

Guarda il video di seguito e iscriviti al canale YouTube di Allenamento Funzionale Italia per restare sempre aggiornato!

BIBLIOGRAFIA

Sandri, M. Signaling in muscle atrophy and hypertrophy. Physiology (Bethesda) 23: 160-170, 2008

Owino V, Yang SY, Goldspink G. Age-related loss of skeletal muscle function and the inability to express the autocrine form of insulin-like growth factor-1 (MGF) in response to mechanical overload. FEBS Lett2001;505:259–63

Barton-Davis E, Shoturma DI, Musaro A, et al. Viral mediated expression of insulin-like growth factor-I blocks the aging-related loss of skeletal muscle function. Proc Natl Acad Sci USA1998;95:15603–7.

Hand, BD, Kostek, MC, Ferrell, RE, Delmonico, MJ, Douglass, LW, Roth, SM, Hagberg, JM, and Hurley, BF. Influence of promoter region variants of insulin-like growth factor pathway genes on the strength training response of muscle phenotypes in older adults. J Appl Physiol. 103: 1678-1687, 2007

Harridge, SD. Plasticity of human skeletal muscle: Gene expression to in vivo function. Exp Physiol. 92: 783-797, 2007

Goldspink, G. Mechanical Signals, IGF-1 gene splicing and muscle adaptation. Physiology (Bethesda) 20: 232-238, 2005

Carlson HE, Gillin JC, Gorden P, et al. Abscence of sleep-related growth hormone peaks in aged normal subjects and in acromegaly. J Clin Endocrinol Metab 1972;34:1102-5

DeVol DL, Rotwein P, Sadow JL, et al. Activation of insulin-like growth factor gene expression during work-induced skeletal muscle growth. Am J Physiol 1990;259(1 Pt 1):E89-95

Facebook Comments
facebook pollice like sprinter cerchio iscriviti al gruppo
previous arrowprevious arrow
next arrownext arrow
Shadow
Slider

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!!