I dettagli fanno la differenza, e la differenza la fa sempre chi li nota, i dettagli!

Cosa deve spingere un coach a svolgere il suo lavoro? Far star bene i suoi clienti!

Come? Avendo sempre la soluzione per ogni situazione, sotto ogni punto di vista.

La cosa più brutta che un coach deve affrontare, a mio parere, è il non sapere!

Si, non sapere come agire su un cliente, non sapere come aggiustare il tiro per arrivare all’obiettivo stabilito! Il mondo del nostro lavoro non è fatto come una catena di collaudo, dove ogni protocollo è uguale per tutti i pezzi; anzi, al contrario, in ogni pezzo bisogna curare piccoli dettagli differenti! Ma per sapere cosa, bisogna conoscere; la sete di conoscenza deve essere la benzina del motore di un coach! Leggi l'articolo