Come guadagnare quel decimo di secondo che ti farà correre più veloce del tuo avversario

Nello sport é tutta una questione di centimetri e decimi.. 2 centimetri in meno e non vinci l’oro olimpico, 30 decimi in meno e sei l’uomo più veloce del mondo.
Quanto è importante il dettaglio nello sport?
La risposta è ovvia: TROPPO!
Ma come puoi diventare l’uomo più veloce del mondo o il calciatore più veloce del pianeta se non ti testi?

Uno degli studi più importanti del 2015 è stato quello dell’Università di Maroochydore in Australia (University of the Sunshine Coas) che puoi trovare su PubMed, il test in questione prendeva in considerazione 3 tipi di sprint: 5 mt, 10 mt e 20 mt attraverso un numero di 6 ripetizioni ad atleta; i risultati sono chiarissimi, è dopo i primi 5 metri che lo sprint inizia a crescere di velocità.
Se ci pensi il calciatore è un vero e proprio sprinter e nel 95% delle volte gli sprint di questi non sono superiori a 10 mt.
Allora quando è importante cambiare efficientemente direzione con un crossover e scattare senza che l’avversario possa prenderti?
La risposta è ovvia: TROPPO 2.0!
“Crossover e sprint, crossover e sprint, crossover e sprint” se sei stato allenato bene avrai sicuramente sentito queste parole migliaia di volte.. ma non è tutto.
Si, non è necessario saper muovere i propri arti gestendo il tronco attraverso l’attivazione del core serve anche un perfetto controllo del proprio corpo per evitare infortuni dato che, secondo una statistica della NCAA dal 2004 al 2009 su 7.1 milioni di atleti ci sono stati 55000 infortuni di cui il 65.6% agli arti inferiori (1/3 al ginocchio che, insieme alle caviglie, sono le strutture più colpite nei cambi di direzione e sprint errati)
Se ti muovi bene giochi meglio e non ti fai male, se ti muovi male potrai anche essere un buon giocatore ma prima o poi ti romperai in 2..se ti va bene solo in due.
Un altro dato molto interessante è quello fornito dall’Università di Wuerzburg (Germania) che, nel 2016, ha messo in evidenza come i giovani calciatori Under15 riescano a progredire la loro velocità mesi dopo mesi – ciò significa che con una programmazione idonea non solo le future generazioni del mondo del calcio riusciranno ad essere più prestanti e veloci ma avranno anche un minor rischio d’infortunio e questo oltre ad essere un fattore importantissimo per la performance lo è anche per l’autostima del ragazzo che, preso da fattori sociali, spesso può essere destabilizzato.
Allora qual è il modo per sprintare velocemente dopo un crossover?
-Semplice, impara a fare il crossover e dopo corri come una tigre che va a caccia.
Come imparare il crossover?
Come ti ho detto prima lo sport è una questione di centimetri e decimi ed anche la progressione di alcuni esercizi, se ci pensi, è un continuo lavoro di dettagli.
Nel video qui sotto troverai una sequenza in progressione per imparare a fare un crossover senza commettere l’errore comune (se ti sei perso l’articolo su questo clicca qui) e correre come Bolt.
“Prova a prendermi, amico.”
Leggi l'articolo

Trasforma il tuo Cambio di Direzione in un'Opera d'Arte

-Quanto è importante cambiare direzione senza sprecare energie in eccesso?
-Hai sentito dolore a caviglia o ginocchia durante un cambio di direzione?
-Ti sei perso l’avversario? O forse non sei riuscito a superare il tuo difensore?
Bene, sei sull’articolo giusto!
cambio di direzione nel calcio
Saper cambiare direzione in maniera efficiente è indispensabile per garantire la performance atletica e non entrare nella categoria di atleti che ogni anno è costretta a fermarsi per infortuni o piuttosto in quella che viene scartata perché ha standard bassi.
Solo quest’anno, in Seria A, ad ancora 8 partite dalla fine del campionato si contano 43 infortuni gravi di cui il 28% riguarda il ginocchio.. e ti ho elencato solo gli infortuni gravi!!
Circa 1 infortunio su 3 avviene per cambi di direzione effettuati erroneamente – ormai i numeri sono chiari, se non sai muovere il tuo corpo da una parte all’altra, in velocità e con qualità rischi grosso.
Probabilmente nessuno ti ha mai sbattuto in faccia questi dati statistici quindi non ti sei potuto render conto di cosa può succederti.
Un cambio di direzione sbagliato e SEI OUT!
Una volta, ad un corso di formazione, mi è stato detto che per di più del 70% i sintomi di un inefficienza arrivano dopo del tempo, anche settimane e mesi.. fisicamente parlando questo è vero, fai un cambio di direzione sbagliato e il disallineamento tra anca e caviglia influenzerà le forze di taglio che “picchieranno duro” proprio sulle tue strutture e magari sentirai dolori in futuro.
Dal punto di vista della prestazione invece il risultato sarà immediato, frazione di secondi.. il tempo che l’avversario ti salti con un semplice allungo della palla e tutto questo per quale motivo? Perché non sai fare uno shuffle o un crossover che, con la giusta programmazione, può imparare chiunque.
Anche in questo caso, come esiste l’errore comune per l’arresto (se non hai letto l’articolo clicca qui) molti calciatori continuano a posizionare i propri arti in maniera errata con le conseguenze negative che riassumerò: l’avversario ti supera, fa gol, perdi, la tua media cala come anche l’autostima e nel giro di pochi mesi ti trovi a chiedere l’elemosina a qualche squadra di terza categoria.
disallineamento articolare
Ma tranquillo, in questi video ti mostrerò l’esecuzione dello shuffle e del crossover e anche di come seguire e attaccare l’avversario con queste tue skills riuscendo così a muoverti in maniera efficiente, calando in maniera esponenziale il rischio di infortuni e smetterla di passare i 90 minuti della partita a risparmio energetico perché morto.
Provalo più volte, inseriscilo nei tuoi allenamenti e settimana dopo settimana noterai che avrai metabolizzato un movimento dall’impatto semplice ma che in realtà farà la differenza nelle tue prestazioni.
Preparati a diventare il Michelangelo del movimento, preparati a creare la tua opera d’arte!



Leggi l'articolo