Fai esplodere i tuoi Quadricipiti!

Esiste una verità scientifica ed una verità pragmatica: imparare a leggere entrambe ed interpretarne i suggerimenti ti farà fare veramente la differenza nei tuoi allenamenti.
Avresti mai detto che dopo alcune serie eseguite con intensità e recuperi ad alta produzione di lattato, saresti stato in grado di utilizzare in un’altra serie dello stesso esercizio carichi anche superiori rispetto alla prima serie (ossia quando eri bello fresco e non affaticato)?
Se il tuo approccio all’allenamento è da scienziato con buona probabilità non vedi realizzabile questo obiettivo. La motivazione che fornisci è di natura metabolica e stando a quelli che sono i recuperi standardizzati da ricerche sui marcatori della fatica metabolica ed i tempi che richiedono per tornare a valori normali, hai perfettamente ragione.

Se il tuo approccio è di tipo pragmatico invece, ci vai giù di brutto e vedi che puoi anche vincere le leggi della fisiologia. Leggi che lo stesso uomo ha stabilito attraverso ricerche “scientifiche” che costruiscono comunque un modello di lavoro e non riproducono perfettamente la realtà. Questo è uno dei limiti delle ricerche ed il motivo per cui vale la pena sperimentare qualcosa che esse potrebbero farti escludere a priori.
Per comprendermi meglio ti offro un esempio pratico: oggi facciamo un bel po’ di quadricipiti insieme.
Riscaldati ben bene e fai qualche serie di ingresso in rampa per 8-12 ripetizioni alla tua leg extension.
Sei caldo? Possiamo cominciare? Segui la mia tabella e preparati a dare il meglio di te! Leggi l'articolo