Ti alleni da 2 anni in palestra e l’unico risultato che vedi sono i dolori che non ti fanno camminare?

ECCO COME RIUSCIRE AD ALLENARTI REALIZZANDO GLI OBIETTIVI CHE TI SEI PREFISSATO, SENZA SPRECARE TEMPO E DENARO E SOPRATTUTTO VIVENDO LE TUE GIORNATE CON ELEVATA ENERGIA… MANCO AVESSI LA MASCHERA DI THE MASK.

Quante volte sei entrato in palestra e ti senti solo e abbandonato come un cane randagio dal trainer?

Ecco i 3 motivi che ti faranno capire come il 92,3% dei metodi comuni non è utile, improduttivo e controproducente a meno che tu non voglia usare la palestra per fare salotto al bar.

Quante volte sei entrato in palestra e ti senti solo e abbandonato come un cane randagio dal trainer?

Ecco i 3 motivi che ti faranno capire come il 92,3% dei metodi comuni non è utile, improduttivo e controproducente a meno che tu non voglia usare la palestra per fare salotto al bar.

FA: Le Fondamenta dell'Allenamento
  • Ti hanno mai spiegato l’esecuzione perfetta della panca piana?
  • Ti hanno parlato dell’attivazione degli extrarotatori nello squat?
  • Ti hanno mai parlato di quanto sia essenziale il condizionamento finale per ottimizzare al meglio il tuo intero allenamento?

Beh, che domande.

7 tecnici su 10 manco sanno perché venga effettuata una programmazione.

Ogni giorno migliaia di strutture propongono schede d’allenamento non idonee.

Esiste un mito nelle palestre dove “le schede devono essere tutte diverse”.

In superficie può sembrare un giusto processo e, effettivamente, in superficie lo è.

Prova a scavare.. come? ti do una mano:

1) Qual è il tuo obiettivo?

Immagina di camminare lungo le strade di New York e, mentre sei felice perché stai visitando la città, perdi gran parte dei tuoi soldi.

Quale sarà la tua reazione?

Bene, è quello che succede ogni volta che entri in palestra senza un obiettivo..

“Eh ma io vado per stare in forma”

Ok! giusto, e come puoi capire di essere in forma se non ti misuri?

La colpa non è tua.. il 70% dei trainer non misurano se stessi, figurati se sono interessati a te..

 

2) Quando un tecnico sviluppa una scheda, nella maggior parte dei casi, manco ricorda chi sei.. probabilmente non ti ha fatto mezza domanda se non “come ti chiami?”

Analizziamo diverse situazioni:

-HAI DOLORI ALLE GINOCCHIA, io tecnico ti piazzo una bella scheda con 30000 serie di leg press perchè Ronnie Coleman lo fa, punto.

Cosa mi può succedere? compenserai l’esecuzione con le caviglie o con la schiena e così, dal avere un dolore, inizierai ad averne 2 se non 3.

-HAI DOLORE ALLE CAVIGLIE, io tecnico ti dico di fare squat.

Cosa mi può succedere? mentre sei nella fase di salita il dolore sarà così forte che ruoterai esternamente la caviglia al punto tale da romperle.

..devo andare avanti?!

3) Chi ti ha fatto la scheda non sa il perché ti ha detto di fare quella cosa.

Si, lo so, sembra un paradosso ma ti assicuro che è così.

Ti do subito un test per verificare se il tuo è un Trainer Fuffa o DOC:

chiedigli (se lo trovi dato che in alcune strutture pare sia come il Mostro di Loch Ness, #CreaturaLeggendaria ):

“PERCHE’ DEVO FARE QUESTO?” , indica un paio di esercizi a caso, un tempo di esecuzione, una serie.. indica quello che vuoi e goditi i suoi modi di arrampicarsi sugli specchi: “EHHHH..ALLORA…QUESTO PERCHE’ IN PRATICA DEVI LAVORARE…CIOE’ OH, QUESTO TI FA TOGLIERE LA PANCIA”

Sembra che, soprattutto nell’ultimo punto, la mia sia ironia ma credimi che questa è la situazione orribile in cui si trovano 9 palestre su 10.

Continuando a frequentare questi ambienti vedrai solo 2 muscoli crescere: quello del pollice e dell’indice che mantengono le banconote da dare per pagare l’abbonamento.

E QUESTO NON E’ NIENTE.

Vogliamo parlare del tempo che sprechi? in media un allenamento dura un’ora, ha così tanto senso sprecarne altro?

L’unica cosa che otterrai saranno continui dolori alla schiena, alle ginocchia, alle caviglie, ai polsi, alle spalle e un incremento della massa muscolare così minimo che manco te ne rendi conto (d’altronde non ti misurano quindi come puoi capire se stai migliorando). Il risultato sarà che dopo 3 mesi abbandonerai la nave e quello che penserai sarà: “SE NON AVESSI PERSO TEMPO QUEL POMERIGGIO ORA NON SAREI QUI A STUDIARE LA NOTTE PER RECUPERARE” o “POTEVO RISPARMIARMI QUELLE 4 ORE A SETTIMANA E RIUSCIRE A GUADAGNARE DI PIU’, ADESSO I MIEI FIGLI NON POTRANNO AVERE QUEL GIOCATTOLO E, PER LORO, SARO’ UN PADRE CATTIVO” .. insomma, che tu sia uno studente o un professionista avrai associato tutto ad una perdita di tempo.

Le tue emozioni saranno talmente negative che odierai qualsiasi forma di sport e la prossima volta che penserai di fare attività fisica ci sarà sempre quella vocina nell’orecchio a dirti “Ne vale la pena?”.. poi non fai sport e vivrai ancora peggio per tutte le malattie cardiovascolari, obesità etc..

Insomma, per un cretino che non ti ha cagato di striscio perché frustrato dal suo misero lavoro la tua vita verrà compromessa.

E alla fine?

La cosa migliore che ti succederà è che abbondonerai la nave per mancanza di risultati, obiettivi e motivazioni.

Nella peggiore dei casi farai la fine di Ivan Drago.

ATTENZIONE, NON sto dicendo che il principio della variabilità è sbagliato, anzi, sono il primo ad applicarlo.

Secondo uno studio della Adnkronos del 2017 gli iscritti in palestra rispetto all’anno precedente sono calati del 40%.

La disinformazione dei tecnici causa questo, devi esser molto fortunato per trovare una struttura che veramente si prenda cura di te.

Tranquillo, esiste ancora qualcuno che ci tiene a quello che fa e che guida con l’esempio, vuoi scoprire come smetterla di non vedere risultati? –> Clicca qui

Facebook Comments
facebook pollice like sprinter cerchio iscriviti al gruppo

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.